Tempi di crisi /1 Gli stipendi dei Parlamentari

tempi di crisiTempi di crisi /1 - Gli stipendi dei Parlamentari

Spesso ci si domanda quanto guadagnano i parlamentari italiani. Diamo una breve occhiata alla loro dichiarazione dei redditi.
I dati provengono dalle dichiarazioni patrimoniali dei parlamentari che sono consultabili presso la Camera ed il Senato; l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha dichiarato nella dichiarazione del 2010 (quindi relativa all’anno 2009) di aver guadagnato 40.897.004 euro (ricordiamo che si trova al 118esimo posto della classifica stilata da Forbes, degli uomini più ricchi del pianeta, tenendo conto anche del suo patrimonio personale che ammonta a 8 miliardi di dollari), tenendo conto che l’ex premier aveva dichiarato di averne guadagnati 23.057.981 nel corso dell’anno precedente, significa che il reddito di Silvio Berlusconi, nel giro di un anno, è quasi raddoppiato.
L’ex Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha dichiarato un reddito imponibile pari a 374.461, seguito a ruota da Giulio Tremonti con 301.918 euro e Renato Brunetta con 300.894 euro e a seguire c’è il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, che ha dichiarato 167.957 euro, Gianfranco Fini ha dichiarato 186.563 euro, il leader dell’ Italia dei Valori, Antonio di Pietro 176.885 euro e Pierluigi Bersani “solo” 137.013 euro.
Il più poverello è Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc, con 106.063 euro dichiarati. Tra i senatori, il più ricco è l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi coi suoi 717.122 euro.
Realmente guadagnano molto di piú visto che le indenmnitá e rimborsi spese sono tutti ESENTASSE!

Tempi di crisi 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6

S
U
P
P
O
R
T
O