Pianificazione fiscale internazionale

risparmio fiscaleLa  "Pianificazione Fiscale”è una strategia applicativa dell’impresa  che consiste nella scelta di opzioni con le quali si sviluppano le attività dell’impresa al fine di ottenere legittimamente la minore imposizione fiscale possibile.  È quindi ovvio che la pianificazione fiscale è la strategia fiscale per ottenere  un lecito risparmio fiscale. La "lecita pianificazione fiscale", ovvero la scelta, tra vari regimi fiscali alternativi, messi a disposizione dall'ordinamento con pari dignità, degenera qualche volta in espedienti e scappatoie formalmente leciti, ma disapprovati sostanzialmente del sistema e quindi spesso perseguitati.  Questa in genere viene sviluppata da ingegneri fiscali, in congiunto con avvocati che ne valutano il fondamento legale e da commercialisti o contabili che analizzano le normative fiscali. Non é evasione fiscale, bensì elusione fiscale. La pianificazione fiscale internazionale riguarda gli effetti della doppia imposizione internazionale e eventualmente, quando possibile, identifica il Paese o i paesi da cui operare, tenendo conto della fiscalitá del paese prescelto, del costo del lavoro, infrastrutture presenti, ecc. Ecco perché non esiste uno schema fisso di pianificazione fiscale ed ogni caso deve essere analizzato in modo indipendente secondo l’attività dell’impresa.
La pianificazione fiscale internazionale ha una struttura spesso semplice, a volte complessa: dipende dal tipo di attività e dal volume d’affari della stessa. In genere è sottoposta ad una serie di limitazioni costituite dalle norme anti-elusive e a volte da restrizioni relative alle attività regolate da licenze o sottoposte ad iscrizione in albi professionali.
Una corretta pianificazione fiscale internazionale si articola in quattro fasi.
1. L’analisi dei dati dell’impresa:
Consiste nella raccolta dei dati economici, statistici e di costi e ricavi ed informazioni sul modo operandi dell’azienda analizzando in dettaglio la struttura esistente e il regime fiscale applicato.
pianificazione fiscale internazionale2. La progettazione d’ ingegneria fiscale:
Consiste nell' individuare le opzioni viabili e il disegno della nuova struttura aziendale, secondo le possibili varianti e le soluzioni alternative, in base alle esigenze del cliente.
3. Valutazione del progetto d’ingegneria fiscale:
Nella valutazione della del progetto d’ingegneria fiscale si determinano rispettivamente i vantaggi e gli svantaggi fiscali e legali, in modo tale che l’impresa possa valutare eventuali rischi.
4. Messa in funzione del progetto d’ingegneria fiscale:
La messa in funzione del progetto d’ingegneria fiscale è la decisione finale dell’impresario che sentiti gli ingegneri fiscali, avvocati, contabili, ecc. valuta la fattibilità. Nessuno puó sostituirsi in questa decisione e alla fine la responsabilità è totalmente dell’impresario, anche se in alcuni casi questo non avviene perché è stata utilizzata una struttura impresariale anonima.

La OPM Corporation offre degli studi d’ingegneria fiscale internazionale, secondo le direttive del cliente / impresario. Il costo basico per un’analisi è di 500 Euro. Lo studio viene redatto dopo l’analisi e le valutazioni menzionate anteriormente ed è puramente didattico e non costituisce un avviso legale o finanziario.
Per ottenere un avviso legale o finanziario rivolgetevi a professionisti abilitati nella giurisdizione della vostra residenza fiscale.
Per ordinare uno studio di pianificazione fiscale internazionale effettuate il pagamento ed inviate i dati della vostra attività e copia di un documento. Nel giro di 48 ore riceverete delle domande via email. Dalla ricezione delle vostre risposte riceverete lo studio in formato PDF entro 5 giorni abili.

S
U
P
P
O
R
T
O