Tempi di crisi /2 Dipendenti del Ministero degli Esteri esentasse

ministero degli esteriItalia paradiso fiscale per i dipendenti del Ministero degli Esteri

Sia su www.paradisifiscali.org che su www.investirenelmondo.com abbiamo giá denunciato in varie occasioni gli stipendi d’oro del Ministero degli Esteri, l’inefficienza e a volte la corruzione delle rappresentanze italiane all’estero. Pubblichiamo con piacere questo articolo inviatoci da uno dei tanti cittadini italiani che guadagna 1200 euro al mese, paga le tasse perché gliele sottraggono e vede, impotente, lo spreco dello stato e la presa in giro della lotta all’evasione fiscale.

Sarebbe interessante sapere come il Ministro degli Esteri e i diplomatici giustificano in tempi di lotta all’evasione fiscale, le loro indennità ISE (indennità speciale estera) che non avendo natura retributiva ed essendo un compenso forfettario non e' tassata.
Ma qui si parla di stipendi che partono da 35 mila euro esentasse fino ad arrivare ad un commesso che prende 9 mila euro esentasse (per 36 ore settimanali).
Perché il popolo di stipendiati a 1200 euro al mese deve pagare tutto e di più e i signori della “diplomazia” (si occupano solo di affari e non dei cittadini italiani all’estero) non pagano le tasse sul proprio reddito? Ma si arriva al paradosso quando i funzionari del Ministero degli Esteri percepiscono lo “stipendio metropolitano” che con l' esclusione di alcune voci, quindi riducendo il reddito anche in Italia, pagano meno tasse. E poi ci dicono che le tasse le devono pagare tutti per pagarne meno!
Ci sono dipendenti del Ministero degli Esteri che hanno “ risparmiato” (direi sottratto dalle casse dell’ erario) un milione e duecento mila dollari, in solo 12 anni di missione all'estero presso ambasciate e consolati facendo la bella vita (per tutte le agevolazioni fiscali ai sensi della convenzione di Ginevra) con stipendi da favola.
Per non parlare degli Ambasciatori che non pagano affitto, acqua, luce, gas, telefono e chi più c'e' ne ha più ne metta.
Poi ci sono contrattisti senza neanche la quinta elementare che per fare fotocopie, autisti, archivisti o segretarie percepiscono nel loro paese stipendi da 6 mila euro al mese. Ma quei posti di lavoro le ambasciate e i consolati non li danno agli italiani residenti all’estero, li utilizzano come scambi di favori..
Sarebbe interessante sapere quali sono i prezzi delle abitazioni all' Olgiata, via dell' Accademia del Cimento, via Paisiello, via Antonio Gramsci, via del Governo Vecchio, via Ciancaleone, via del Corso, piazza Capo di Ferro, via Moena, via Canazei, via Misurina, piazza Farnese, via della Camilluccia, via dei Banchi Vecchi, via Tagliamento, via della Scrofa e molte, molte altre vie con residenze di lusso abitate dai funzionari del Ministero degli Esteri, residenze di prestigio e carissime che un normale impiegato dello stato non potrebbe mai comperare ne affittare. Intanto il popolo dei 1200 euro al mese viene attaccato ancora una volta dalla finanziaria, mentre, invece, chi guadagna stipendi d'oro non viene toccato dalla finanziaria.
E noi paghiamo....

Tempi di crisi 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6

S
U
P
P
O
R
T
O