Arriva il redditest: redditestati e impara a spendere

redditest redditometroArriva il redditest: redditestati e impara a spendere

L’Ufficio delle Entrate ha introdotto il redditest, un programmino scaricabile che segnala se la dichiarazione dei redditi è consona alla spesa e quindi se si pagano le tasse in modo consono a quelle che sono le entrate. Dal 1 gennaio 2013 l’Ufficio delle Entrate applicherà il redditometro, ossia la versione non privata del redditest.

Diventa quindi necessario prendere alcune misure preventive per non finire nelle maglie del fisco.

Prova il redditest scaricandolo in modo sicuro, ossia senza che l’Ufficio delle Entrate possa schedare il tuo computer e il tuo IP (indirizzo internet).

Versione software: 1.0.0 del 20/11/2012

Sistemi operativi compatibili:

  • Windows 8, Windows 7, Windows Vista e Windows XP
  • Linux (garantito sulle distribuzioni Ubuntu, Fedora e Red-hat 9)
  • Mac OS X 10.5 e superiori

Importante: per eseguire il software è necessario aver installato Java.
Se non è installato, utilizza il link: www.java.com/it/download/ Fai il download del redditest qui sotto in modo sicuro.

 Redditest


Cosa fare quindi se il redditest risulta ANOMALO O NON CONSONO?

1. Le spese superiori a 3700 EUR sono automaticamente segnalate all’Ufficio delle Entrate. Se necessario farle è opportuno utilizzare carte di credito non registrate nel sistema bancario italiano e non fornire il codice fiscale.

2. Le spese telefoniche, sia della telefonia fissa che cellulare, sono inserite tra le spese controllate. Per ridurre le spese telefoniche e sottrarle dal calcolo è sufficiente usare la telefonia VoIp che costa dal 30 al 70% di meno e puèo essere acquistata esente IVA e non tracciabile (vedere www.opmvoip.com)

3. Mantenere un profilo basso con auto, case e imbarcazioni. Queste si possono acquistare per mezzo di leasing estero o in proprietèa attraverso società anonime offshore e affittarle a prezzi modici.

1 | 2 | 3

S
U
P
P
O
R
T
O