Vivere e studiare in Colombia

estudiantesVivere e studiare in Colombia
Alla base di un trasferimento in terra straniera c’è sicuramente un’ attenta ricerca di eventuali scuole e un’ analisi approfondita del sistema d’ insegnamento, tanto per i propri figli, quanto per un’ eventuale specializzazione e approfondimento personale, che al giorno d’ oggi può risultare fondamentale per riuscire meglio nel mondo del lavoro o per incrementare i propri affari.
Il sistema colombiano di studio è molto simile a quello italiano, di riflesso cerca di allinearsi agli standard internazionali, rimuovendo alcuni ostacoli strutturali, migliorando ed innovando il ciclo attuale per renderlo sempre più simile al proprio punto di riferimento: gli Stati Uniti d’ America.
Studiare in Colombia è fondamentale, essendo una cultura che da un lato tratta molto bene i bambini, dall’ altro richiede un’ ottima preparazione di base per gli stessi, mettendo al centro la cultura e la capacità di interagire e socializzare all’ interno delle classe.
Si parte con l’ equivalente dell’ asilo nido e si prosegue poi con gli omologhi di materna e scuole elementari, esattamente come in Italia, con la sola differenza che fin dalla tenera età vi è il preciso obbligo di inviare i propri figli a scuola, proprio per favorirne lo sviluppo della socialità.
Nei fatti dunque, fino alle scuole elementari, non vi è alcuna differenza tra gli istituti colombiani e quelli italiani.
Le nostre medie inferiori e superiori invece vengono assorbite da un ciclo unico che dura sei anni e che porta i giovani diciassettenni colombiani (o fruitori dell’ istruzione di questo Stato) a conseguire, previo esame, l’ ICFES, quello che in Italia viene chiamata maturità o diploma.
Dunque gli studi obbligatori terminano a 17 anni, ma un’ attuale discussione e la necessità di rendere proprio l’ ICFES facilmente riconoscibile sempre in più Stati nel mondo, hanno fatto si che il Governo stia approntando una riforma scolastica con la quale si vorrebbe incrementare di un anno il traguardo finale, in modo da renderlo in linea sempre con il sistema scolastico di riferimento, quello statunitense.
Studiare in Colombia può risultare una sfida molto interessante, in quanto si è in presenza di un sistema spiccatamente meritocratico, che basa la valutazione di ogni studente su di un binario: da un lato il proprio rendimento, correlato al voto di diploma; dall’ altro la valutazione del College dove si è studiato, con dei coefficienti che vengono stabiliti anno per anno e che variano in base ai risultati complessivi raggiunti dai gruppi di studenti nelle singole prove dell’ ICFES.
Dopo il diploma si può scegliere se continuare a studiare, per arrivare alla laurea, oppure se specializzarsi in una determinata professione, attraverso un biennio tecnico, al termine del quale si potrà già trovare lavoro come specialista in un dato ramo, sempre che un ridotto voto di diploma non precluda tale carriera; infatti non è insolito che certe posizioni non possano essere ricoperte da studenti con votazioni o giudizi appena sopra la sufficienza.
Dunque un sistema che mira all’ eccellenza e che basa tutto sul merito, con un occhio attento alla tipologia di College che si va a frequentare. Anche i costi dipendono molto dal buon nome della struttura, anche se, dati alla mano, una retta omnicomprensiva annuale, si aggira a cifre non molto lontane da quelle che in Italia si spendono per un anno scolastico negli istituti superiori pubblici.

S
U
P
P
O
R
T
O