Trasferirsi in Colombia e trovare la propria strada.

vivere-in-colombiaTrasferirsi in Colombia e trovare la propria strada.

La Colombia è uno Stato solido che ha confermato, nel corso degli anni, la propensione agli investimenti da parte di diverse e numerose entità straniere.
Vivere in Colombia, alla luce dello sviluppo economico e dei servizi risulta essere sicuramente molto piacevole, frutto anche di un’ imposizione fiscale non asfissiante come quella europea o americana. Dal punto di vista abitativo o puramente turistico, vivere in Colombia vuol dire poter avere a poca distanza una infinità di climi e ambienti da fare invidia al più ardito dei viaggiatori: deserti, clima temperato, paesaggi caraibici e foresta amazzonica permettono al visitatore e all’ abitante di poter scegliere attrazioni e spettacoli sempre nuovi.
Investire in Colombia risulta essere, oggi più che mai, molto sicuro. Tantissimi europei e fondi internazionali stanno, giorno dopo giorno, scommettendo su questo Paese, anche e soprattutto per la stabilità economica dimostrata negli ultimi decenni: un’ economia florida ed in costante crescita fanno dell’ investire in Colombia una buona opportunità d’ affari; i grandi passi in avanti nel settore della sicurezza e delle riforme politiche rendono il territorio e diverse attività imprenditoriali, di sicuro interesse per gli investitori internazionali. La Colombia dimostra giorno dopo giorno la propria solvibilità ed oggi ha guadagnato la ribalta internazionale grazie alla pluriannuale politica di stabilizzazione e contenimento della spesa corrente, che rendono questo Paese l’unico di tutta l’ America Latina a non aver mai dovuto rinegoziare il proprio debito pubblico.
Mediamente l’ imposta sul valore aggiunto colombiana è intorno alla media del 16%, ma in base alla tipologia di prodotto o servizio, la percentuale può scendere fino all’ esenzione, come impennarsi e giungere al 25%.
Investire in Colombia porta però con sé un passaggio fondamentale, ovvero una serie di adempimenti amministrativi che devono essere portati a termine quando si vuole porre in essere un’ attività o iniziare a lavorare; per vivere in Colombia non è necessario alcun visto o autorizzazione, mentre per diventare ospiti attivi dal punto di vista economico, una serie di permessi rilasciati dalla competente autorità permette l’ investimento, altrimenti impossibile.
I settori d’ investimento per chi decidesse di vivere in Colombia saranno quanto mai variegati, permettendo alle più diverse professionalità di percorrere la propria strada: smeraldi e pietre preziose hanno reso la Colombia un Paese famoso in tutto il mondo, cosi come la miniare pubblica di carbone più grande del mondo ed il museo dell’ oro, tutte attività nelle quali, normalmente, ci si organizza in società, magari per diversificare il proprio portafoglio ed acquisire una piccola quota. Ma investire a Panama vuol dire anche fiori, bambù, caffè, animali esotici, edilizia e servizi.
Un’ economia in costante espansione dunque conferma che l’ ipotesi di investire in Colombia, per la natura del tessuto economico e l’ effettiva possibilità di guadagno, è molto più che un sogno; i continui flussi turistici si sono tramutati, negli ultimi anni, in uomini d’ affari o piccoli imprenditori che investono in Colombia e che, spesso e volentieri, rimangono impressionati non solo per il Paese “economico”, ma anche per quanto è stato donato alla Colombia dalla natura, una vera e propria isola felice.

S
U
P
P
O
R
T
O