Romania: nella TOP 10 delle tassazioni favorevoli

rumaniaRomania: nella TOP 10 delle tassazioni favorevoli

La riduzione, all'inizio di quest'anno, della fiscalità sui profitti ha portato la Romania a essere elencata tra gli Stati con le imposte più attraenti per gli investitori "corporate", secondo uno studio della società di consulenza e auditing KPMG. La Romania, con la sua quota del 16% di imposte sul profitto, occupa attualmente la nona posizione nella classifica delle tasse più lievi sul profitto su 86 paesi, preceduta da paesi come Cipro (10%), Lettonia e Lituania (12%) e Bulgaria (15%). Allo stesso livello del 16% si trova l'Ungheria; la media UE è del 25% (stessa aliquota applicata anche in Romania prima della riforma fiscale). Lo studio KPMG evidenzia, infine, la necessità di semplificare anche le procedure di dichiarazione e pagamento delle tasse, e specialmente la dichiarazione fiscale dell'imposta sul profitto, che dovrebbe essere effettuata annualmente e non trimestralmente come nella pratica attuale. L'anno prossimo, quando è previsto l'ingresso della Romania nell'UE come membro con pieni diritti, il Paese potrebbe essere tra le sei destinazioni più attraenti per gli investitori corporate. (ICE BUCAREST)

S
U
P
P
O
R
T
O