Proexport promuove opportunità di business in Colombia

ProexportProexport promuove opportunità di business in Colombia

Nell'ambito della sua strategia volta a creare opportunità di business in Colombia, all'interno della comunità imprenditoriale locale, in questo luglio, “Proexport Colombia” ha organizzato quattro seminari in grado di dare tutte le informazioni necessarie per approfittare al massimo dei benefici derivanti dall'accordo commerciale siglato lo scorso 26 giugno con l'Unione europeo e quello in vigore dal luglio 2011 con la Svizzera e il Liechtenstein.
Secondo quanto riferito, i seminari si concentreranno sugli aspetti generali del mercato europeo, e sulle sfide principali dell'esportazione e alle opportunità di business rivolte ai paesi europei come Francia, Germania, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Danimarca, Svezia, Norvegia, Regno Unito, Irlanda , Svizzera, Olanda, Turchia, Russia e Spagna.
Questi seminari sono stati seguiti in 24 città e in vari comuni, il primo di questi si è svolto a Bogotà il 3 luglio, con una trasmissione in diretta ad Arauca Barrancabermeja, Cucuta, Apartado Yopal, Sincelejo mentre gli altri che si sono svolti a Bucaramanga, Cartagena e Pereira sono stati seguiti presso i centri di informazione e consulenza sul commercio (Zeikys) di Armenia, Ibague, Neiva, Garzon, Pitalito, Popayan, Santa Marta, Tunja, Valledupar, Villavicencio e Pasto.
Secondo Alexandra Acevedo, uno dei partecipanti a seminari e rappresentante dei venditori di frutta esotica “esistono maggiori opportunità d'ingresso nei mercati Europei in quanto già abbiamo esportato in paesi come Spagna e Francia; pertanto, questi seminari aprono una prospettiva più ampia, in quanto, gli europei già conoscono le qualità della nostra frutta esotica”
Il commissario di una società di produzione di abbigliamento e di controllo interno, Andres Gomez, si è mostrato molto interessato al Regno Unito. "Dopo la presentazione di Proexport Colombia ho pensato che sarebbe molto interessante esplorare questo paese. Tuttavia, non dobbiamo accantonare gli altri paesi europei, perché ovviamente ci sono molte opportunità di business anche nel resto dell'Europa; non possiamo assolutamente trascurare la grande capacità di acquisto degli europei e l'idea è di impostare l'offerta di ciò di cui hanno bisogno."

Parole chiave: 

S
U
P
P
O
R
T
O