Passi per investire in Colombia

Colombia destino de negociosPassi per investire in Colombia

I tipi di società che sono più comunemente usati per investire in Colombia sono la Società a Responsabilità Limitata, la Società Anonima e la Società per Azioni Semplificata.
Per investire in Colombia sotto il modello di una società si inizia con la formalizzazione degli statuti della società tramite atto pubblico davanti ad un notaio; nel caso di una Società per Azioni Semplificata gli statuti possono essere fatti attraverso un documento privato. Segue l'elaborazione del Formato 1648 del Registro Unico Tributario, RUT, della Colombia, attraverso il portale della Direzione delle Imposte Nazionali e Dogane, DIAN, così come la registrazione presso la Camera di Commercio, che rilascia il Certificato di Esistenza e di Rappresentanza Legale (provvisorio) con l'annotazione "Il numero di identificazione tributaria NIT è valido solo per richiedere l'apertura di conto bancario”.
Per investire in Colombia in primo luogo si aprire un conto in banca, si formalizza il RUT alla DIAN e si consegna una fotocopia del certificato RUT alla Camera di Commercio; entro 24 ore si riceve il certificato di esistenza e di rappresentanza legale definitivo. Infine c'è l'attivazione del conto bancario mostrando il certificato di esistenza e di rappresentanza legale accompagnato dal RUT e dal NIT.
Investire in Colombia implica sia per i locali che per gli stranieri, il pagamento delle tasse in Colombia a livello nazionale e regionale. In Colombia le tasse nazionali sono applicate a tutte le persone fisiche o giuridiche residenti nel paese e le tasse regionali sono determinate da ogni dipartimento o comune secondo i parametri impostati dalla legge.
Le tasse in Colombia sono: sul reddito e guadagni occasionali, del 25%, anche se varia secondo il tipo di reddito; tassa sul reddito per l’Equità, CREE, del 9% fino al 2015 a partire dall’anno in corso, 8%; Imposta sul valore aggiunto, IVA, che ha tre aliquote a seconda del bene o servizio: 0%, 5% e il 16%; tassa sulle transazioni finanziarie, dello 0,4% per ogni transazione; imposta di Industria e del Commercio, tra 0,2% e 1%, anche se alcuni comuni hanno stabilito tariffe superiori prima dell'emissione della legge che regolava la materia e può raggiungere l’1,4%; e la tassa Predial, tra 0,1% e 1,6%. Il pagamento di tali tasse in Colombia è forzoso.
Coloro che desiderano investire in Colombia prima richiedono il visto per entrare e rimanere nel paese attraverso il Ministero degli Affari Esteri o tramite i consolati colombiani all'estero. Ci sono diverse categorie di visti, ma in caso di permanenza di breve periodo per effettuare contatti commerciali, servizi tecnici di emergenza o per turismo, la Colombia non esige il visto di visitatore alle persone provenienti da 91 paesi.
Infine gli investitori locali e stranieri possono effettuare importazioni in modo Ordinario o come Importazioni Temporanee, che si suddividono in: Importazione Temporanea per Riesportazione nello stesso Stato; Importazione Temporanea per Perfezionamento Attivo; Importazione Temporanea per Perfezionamento Attivo di Beni di Capitale; Importazione Temporanea per la Trasformazione Industriale.

S
U
P
P
O
R
T
O