MyWOT.com, un sito di fiducia? Certo che no!

wotMyWOT.com, un sito di fiducia? Certo che no!

I creatori del sito MyWot.com assicurano di essere un sito che permette alle persone di essere garantiti nella navigazione sul web; ma la realtà è completamente diversa ed i denominati “ratings dell’uente”, invece di aiutare nella navigazione, la rallentano, poichè questi rankings sono poco affidabili e non sono in alcun modo moderati e favoriscono le truffe online. Come dire che qualsiasi sito web del mondo può ricevere una qualificazione negativa da un qualsiasi utente, situato nel posto pià recondito del pianeta, che non apprezza il contenuto o magari “sospetta” che nel sito siano contenuti dei malware, invece qualcuno ha dato un cattivo ranking per fare truffe online.
In questo contesto non risulta per niente strano che i siti web che hanno ricevuto una “bandiera rossa” di MyWot come segnalazione di “pericolo”, siano quelli che pubblicano notizie “politicamente scorrette”. Il danno che provoca MyWot.com può essere importante, perché scoraggia la navigazione sui “siti pericolosi” che invece possono essere vittima di truffe online. Inoltre, per gli utenti che si arrischiano a valutare un sito con una qualificazione, esistono dei rischi, poiché devono registrarsi presso MyWot.com con il pericolo che Wot, che ha sede in Finlandia, commercializzi i dati personali ad altre aziende che si dedicano all’invio di spamming.
Per questo, le aziende che si occupano di sicurezza con molta esperienza, come OPM Security, raccomandano di non installare il Plug-in di MyWot.com, né in Windows Explorer né in Mozilla myFirefox o in altri browsers, perché rallenterebbe le prestazioni della navigazione offrendo all’internauta un’informazione carica di pregiudizi o, nel peggiore dei casi, malintenzionata per favorire truffe online.
Inoltre gli specialisti raccomandano di leggere a fondo le condizioni dei “servizi gratuiti” come quelli che offre MyWot.com per non cadere in equivoci che poi ci allontanino da siti realmente utili, i quali magari solo per aver ricevuto critiche da utenti sconosciuti, appaiono nel nostro browser come siti potenzialmente pericolosi. Invece di servire d evitare truffe online questo sistema le favorisce per la mancanza di controlli.
Sono molte le piccole aziende nel mondo che si sono viste penalizzate dalle “bandiere rosse” segnalate da MyWot, secondo criteri non professionali. Uno dei suggerimanti proposti dagli analisti è che le aziende che hanno subito un danno si mettanno in contatto con gli sviluppatori di Mozilla Firefox, perché annullino il contratto in essere con MyWot.com.
Un’altra possibile via segnalata da OPM Security è quella di installare nei propri computers software e firewall già certificati e non accogliere le proposte di MyWot,com, un sito che assomiglia più ad un concorso popolare, nel quale ogni opinione sgradita, in barba alla libertà di opinione difesa sulla rete, viene censurata.
L’opzione di un’azione legale contro MyWot.com, da parte dei siti danneggiati, non è stata completamente scartata, secondo OPM Security; però gli esperti segnalano che potrebbe essere un procedimento molto oneroso e complicato, e visti i “termini legali”, con i quali si protegge MyWot.com, potrebbe essere difficile vincere un procedimento legale contro l’azienda finlandese che con il suo sistema favorisce le truffe online e le campagne di desprestigio verso siti riconosciuti. Pertanto per il momento, un’alternativa valida è che la maggior parte delle persone comprendano quanto nefasto ed inesatto sia MyWot e decida di non installare il plug-in. Se si mantenesse questa tendenza, il sito fazioso fallirebbe, crollando sul proprio stesso peso e sarebbe la fine di MyWot..

S
U
P
P
O
R
T
O