Investitori truffati in Repubblica Dominicana

playaInvestitori truffati in Repubblica Dominicana
Di Massimiliano Cocozza

Se state pensando di ritagliarvi un posto al sole in un’isola dei Caraibi e vi hanno consigliato la Repubblica Dominicana, attenzione a valutare bene l' attività prima di investire.
Secondo il sito www.abogadoladron.com infatti esiste una “nuova mafia” di avvocati e giudici che, in barba a tutte le leggi del paese, organizzano indagini su reati immaginari, presumibilmente commessi da stranieri per spogliarli di ogni bene sull’isola.
Sul sito infatti ci sono nomi e cognomi, fotografie ed indirizzi e numero di documento di alcuni avvocati e giudici che attraverso un meccanismo di corruzione hanno derubato alcuni stranieri.
Si tratta di un meccanismo collaudato. L’avvocato avvicina gli stranieri promettendo assistenza e carpendo le informazioni fondamentali relative ad i loro beni ed investimenti. A casa dei malcapitati qualche tempo dopo arriva una visita della polizia che effettua un’ispezione sommaria quindi il giudice li accusa di qualche reato, senza la minima prova. Formulata l' accusa verbalmente agli stranieri viene offerta l’ immediata espulsione (senza tempo di prendere neanche i vestiti) o il carcere durante le “indagini”. Nei giorni seguenti avviene il saccheggio dei beni e la vendita degli oggetti e veicoli. Lo stesso Procuratore del Distretto Nazionale, José Manuel Hernández Peguero ha ammesso che il caso contro lo straniero che ha registrato il sitio di denuncia era infondato, ma perchè non indaga sulla sparizione della sua autovettura e di tutto il contenuto dell’ appartamento?
L’ultimo caso segnalato riguarda due tedeschi ai quali l’avvocato Martin Moreno Mieses specializzato in “difesa del diritto del cittadino”, dopo aver promosso l’espulsione dei due tedeschi, ha saccheggiato l’appartamento dicendo ai vicini che portava via i mobili per ordine dei proprietari. Esiste addirittura una lista, compilata dalla polizia al momento dell’ispezione, in cui si descrivono computers, divani in pelle, macchine fotografiche eccetera, ma non solo, dopo il saccheggio sono stati addirittura divelti i sanitari e distrutto il pavimento ed il mobilio intrasportabile.
“Nel paese esistono più di 3000 falsi avvocati” secondo la denuncia fatta dallo stesso presidente del CARD, il Collegio degli Avvocati della Repubblica Dominicana. Di fatto i dati parlano di 800 ricorsi alla giustizia contro sedicenti avvocati negli ultimi 2 anni, con rimborsi liquidati per 55 milioni di pesos dominicani, circa 1 milione e 300 mila euro.
“Abbiamo chiesto alle autorità che chiedano l’esibizione del documento di iscrizione al CARD” ha ribadito il presidente Terrero Carvajal. Sono state celebrate 155 udienze e sono stati condannati 19 avvocati con pene da uno a cinque anni di sospensione dall’esercizio e neanche un giorno di galera.
Quindi se pensate ai caraibi ragionate a fondo sulla meta dei vostri investimenti e sappiate bene a chi vi state rivolgendo visto che in caso siate voi i malcapitati, il fatto sarà punito con la sospensione dall’esercizio in caso di avvocati veri, figuriamoci nel caso di quelli falsi.
La Repubblica Dominicana è una delle mete caraibiche più gettonate, le sue spiagge sono da sogno, ma occorre sapere e ricordare che bisogna investire con molta oculatezza e procurarsi avvocati (veri) e possibilmente garantiti o associati a studi esteri.
Il proprietario di www.abogadoladron.com si è rivolto a vari avvocati che hanno rifiutato di assisterlo perché “troppo pericoloso”, altri investitori che hanno subito cose simili sono stati minacciati di morte.
Il sito non è visibile in Repubblica Dominicana (si in Italia) dove viene oscurato settimanalmente, ma il proprietario crea siti specchio e li pubblicizza su Google. Ogni giorno riceve oltre 1000 visite dalla Repubblica Dominicana.
Un caso simile è quello di Mohammad Imran, pakistano di 40 anni, nazionalizzato dominicano dal 1998 ha denunciato che ha ricevuto dal Procuratore del Distretto Nazionale, José Manuel Hernández Peguero l’ intimazione di abbandonare il paese perché aveva denunciato la signora Mendez, amica del procuratore. Il signor Imran ha dichiarato alla stampa dominicana anche ha presentato una ventina di querele contro giudici e funzionari pubblici e nessuna è stata presa in considerazione.
Consigli per l' investitore: non investite mai all' estero tutto quello che avete, è consigliabile da un 30 a un 50 per cento del capitale disponibile e prima di fare un' attività vedete se state "pestando i piedi" ai potenti locali.

Guida per investire in Repubblica Dominicana (Spagnolo) www.expatsebooks.com

S
U
P
P
O
R
T
O