Investire in Colombia nel trasporto ferroviario

316746 14387 1Imprenditori, diplomatici e giornalisti a Madrid hanno partecipato al Forum sulla New Economy, dove il Vice Presidente della Colombia, Angelino Garzon, ha parlato della possibilità di investire in Colombia che le aziende spagnole possono avere nel campo delle infrastrutture, soprattutto nel trasporto ferroviario per unire le città.
Garzon ha sottolineato la sicurezza giuridica e politica del suo paese e gli sviluppi positivi degli indicatori economici, invitando ad investire in Colombia in settori come il trasporto ferroviario e le infrastrutture portuarie, poiché sono già presenti.
Il Vice Presidente Angelino Garzon ha ricordato ai presenti l'appartenenza della Colombia all'Alleanza del Pacifico con Messico, Perù e Cile, un blocco per la libera circolazione delle merci, servizi, capitali e persone che vanta 212,6 milioni di abitanti e un Prodotto Interno Lordo (PIL) di 2.041.747 milioni di dollari, secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale (FMI) per il 2012.
Garzon ha detto che questa alleanza "non è stata fatta contro nessun paese, e non è ideologia, ma pragmatismo". Tra gli interessi della Colombia nell'Alleanza del Pacifico, appare lo sviluppo e il consolidamento del settore turistico, di cui la Spagna è un punto di riferimento", ha detto il Vice-Presidente della Colombia.
Durante il soggiorno a Madrid, Garzon ha incontrato i ministri spagnoli José Manuel Soria e Ana Pastor, di Industria e Turismo, e Sviluppo, rispettivamente,  tra gli altri punti ha apprezzato gli sforzi del governo spagnolo per l'abolizione del visto per i colombiani che desiderano accedere all'Unione Europea (UE) fino a novanta giorni e il particolare interesse del suo governo, a fare in modo che gli imprenditori spagnoli investano in Colombia.

S
U
P
P
O
R
T
O