Investire in biocarburanti in Colombia

biocarburosInvestire in biocarburanti in Colombia

 

Dati forniti dalla FAO, indicano la Colombia come una nazione con attuali e future prospettive di investimento nei biocarburanti, grazie soprattutto al loro più alto tasso di performance tra i maggiori produttori di canna da zucchero, registrando 122,47 ton / ha, di molto superiore al Brasile (79,2 ton / ha), Cina (71,2 tonnellata ha) e India (6137,7 ton / ha).
Si classificato anche come il più efficiente produttore di zucchero con un tasso di 14,6 ton / ha, seguito da Australia con 11,5 ton / ha e Brasile con 9,5 ton / ha, il che permette una delle maggiorie produttività dell'etanolo, con 9.000 Lt/ha/anno, battendo il Brasile ed Ecuador in un 50% e 55% rispettivamente, rappresentando un incentivo ad investire nei biocarburanti in Colombia.
D'altra parte, la Colombia presenta una notevole disponibilità di terreni per lo sviluppo degli agro-carburanti che non incidono sulle foreste naturali, con un'estensione di 7,4 milioni di ettari. Ad esempio, in Colombia esistono cinque volte la disponibilità di terreni utilizzati per l'agricoltura che in Malesia, secondo produttore mondiale di olio di palma, e precisamente il paese ha concentrato la produzione di etanolo e biodiesel a partire da materie prime agricole con la più alta efficienza energetica del mercato: canna da zucchero e olio di Palma, divenendo oggi il principale produttore di olio di palma in America Latina e il quinto nel mondo, con più di 411.000 ettari coltivati. Questa rappresenta anche un'importante nicchia per investire nei biocarburanti in Colombia, poiché la domanda interna di etanolo e biodiesel non è ancora soddisfatta dall’offerta locale.
Nel 2020 si prevede che il mercato nazionale della Colombia richieda 1,4 miliardi di litri di etanolo e 1200 milioni di litri di biodiesel all'anno. Inoltre, c'è una politica di miscele che obbliga all'uso di biocarburanti con combustibili fossili e si prevede che questa diventerà E20;B20 (???) entro il 2020.
Analogamente, Colombia è il settimo produttore mondiale, e terzo nella regione, di canna da zucchero con 430.000 ettari, ma con il suo potenziale di 3,9 milioni di ettari potrebbe essere il terzo produttore al mondo, essendo ciò un’attrattiva in più per investire in biocarburanti in Colombia.
Queste sono, grosso modo, alcune delle ragioni per investire in biocarburanti in Colombia, che ha concentrato la sua produzione di biocarburanti intorno alla canna da zucchero e all’olio di palma, sulla base delle sue condizioni climatiche e topografiche. Altri paesi produttori di biocarburanti a livello mondiale come Stati Uniti e Germania, devono concentrare la loro produzione di etanolo e biodiesel in coltivazioni a bassa efficienza energetica come il frumento e la colza.
Oggi ci sono 6,5 milioni ettari adatti allo sviluppo di biocarburanti e l'obiettivo del governo presieduto da Juan Manuel Santos è di moltiplicare per dieci la superficie coltivata attualmente, che è di 300.000 ettari, arrivando a più di 3.000.000 di ettari nei prossimi 10 anni e un punto chiave in questo obiettivo è: accedere a queste distese di terra senza intaccare le aree ecologiche come boschi e riserve forestali.

S
U
P
P
O
R
T
O