Investire a Corn Island, Nicaragua

corn island_delfinesInvestire a Corn Island, Nicaragua
Di Giorgio Giorgi

In tempi di crisi molti vogliono “cambiare vita” e per questo desidero raccontarvi la mia esperienza iniziata oltre 10 anni fa. Sono arrivato in Nicaragua nel 1998, per un progetto di lavoro in società con mio fratello ed un amico. Da sempre ho avuto il desiderio di una vita diversa da quella di Milano dove ero imprenditore di una ditta di trasporti.
Finalmente mi arrivò la possibilità di trasferirmi. Iniziai costruendo un piccolo hotel a Managua, la capitale, strada facendo il progetto si e sviluppato in modo diverso e fini per trasformarsi in un centro di riabilitazione motoria in collaborazione con l'ospedale San Raffaele di Milano e la regione Lombardia i medici di qui preparati dai medici italiani hanno poi continuato l'opera finito il progetto nel 2003, non avendo voglia di rientrare, avendo già 60 anni, mi trasferì in questa isola dei Caraibi che si chiama Corn Island, dove ho comprato un terreno di 12 mila metri quadrati. All’ inizio volevo comperarne uno piccolo, ma qui erano tutti grandi e lo acquistai. Ora desidero venderne una parte. Quest' isola è primitiva e si raggiunge da Managua con un piccolo aereo da 2 passeggeri, in circa un ora di volo,nell'isola c'e poco, ma la natura e splendida non servono vaccini, il mare e sempre caldo e pescoso e la brezza che mitiga il calore rende il clima piacevole. In due ore si può girare tutta l’ isola a piedi. Gli isolani sono tranquilli, bevono molto rum e birra e non lavorano volentieri, qui la filosofia e quella del “mañana”, cioè domani. La mappa di Corn Island e un teschio, si questa è l’ isola del teschio, qui vivono gli eredi dei pirati inglesi, uno di questi è Morgan che ha un impresa di pesca e da lavoro a molta gente, altri sono pescatori e hanno belle case. L’ altra parte della popolazione è composta dagli eredi degli schiavi che, ogni anno, ad agosto festeggiano la fine della schiavitù, con balli e canti tribali, mangiando zuppa di granchio e bevono molto rum. Qui ci sono due posti dove si può ballare il reggae, sono locali molto semplici. Io e mia moglie ci troviamo spesso con un altra coppia di Roma che vive qui vicino e la vita scorre tranquilla.
Su questa isola ci sono buone possibilità di investimenti pertanto se qualcuno vuole cambiare vita questa e una buona occasione. Qui si sta bene e non ci sono tutti i problemi delle grandi città. Il costo della vita è abbastanza basso, io vivo con 400-500 dollari al mese. I terreni, dipendendo dalla posizione costano dai 15 ai 50 dollari al metro quadrato, quello che vendo io è a 50 metri dal mare, sono 10 mila metri e costa 20 dollari al metro, l’ acquisto è semplice. C’ èe spazio per investire nel turismo, hotels, ristoranti ,pizzerie, centri sub, ecc...
Little Corn Island and Big Corn Island sono due tipiche isole tropicali immerse nel Mar dei Caraibi 75 Km da Bluefields. L'isola più grande è approssimativamente 9 Kmq mentre l'isola più piccola è di poco superiore ai 2 kmq. Sulle due isole vivono approssimativamente 8.000 persone.
Corn Island è circondata da una barriera corallina, la visibilità a 3 metri di profondità supera gli 80 metri, che ne fa un luogo ideale per le immersioni e le esplorazioni subaquee.
Questa area è stato per molti anni il rifugio favorito dei pirati che vagabondavano nel mar dei Caraibi, è quindi molto probabile che molti vecchi relitti (alcuni dei quali contengono ancora il loro prezioso carico) giacciano adagiati sul fondo del mare che circonda Corn Island.
Per secoli Corn Island è rimasta sotto il dominio Britannico finchè nell'anno1894il governo del Nicaragua dichiarò la sua sovranità. Per questa ragione la lingua inglese è molto diffusa nell'intera Costa Atlantica.
La maggior parte della popolazione di Corn Island è di pelle scura o meticcia discendendo dalla popolazione Miskito e dai neri schiavi Africani sopravvissuti ai naufragi delle navi che li trasportavano.
Il cibo che si può trovare sull'isola è molto buono. Camminando lungo la spiaggia ci si può fermare nei ristorantini che si trovano in riva al mare dove si può gustare una ampia varietà di piatti di mare con pesce, aragoste, gamberetti e granchi.
Non perdete il "pan de coco" e il "RunDown," il pranzo ufficiale di Corn Island che si serva nelle occasioni speciali. E' uno stufato fatto con pesce o carne e "bread kind" (pane, cassava, platani, cocco, banane e patate dolci.) Il tutto viene cucinato con latte di coco.

S
U
P
P
O
R
T
O