Come investire in Brasile, e perché non viverci

guidainvestitoreCome investire in Brasile, e perché non viverci: il nuovo polemico libro di Giovanni Caporaso
Di Franco Russo

L’edizione 2008 di questa guida “Come investire in Brasile”, dice l’ autore: “ è stata particolarmente difficile da “partorire”, infatti, il sottotitolo “E perché non viverci”, ha suscitato non pochi dibattiti e polemiche tra gli amanti del Brasile. Dopo cinque anni di residenza “quasi permanente” in questo Paese ho, infatti, deciso, purtroppo e a malincuore, che non è possibile viverci e ovviamente mi sembra doveroso spiegarne le ragioni”.
Nei vari capitoli del libro e punto per punto, Caporaso analizza i fattori economici, politici e sociali che lo hanno portato a questa conclusione.
L’ autore che risiede a Panama,
ed è sposato con una cittadina brasiliana, gestiva personalmente gli uffici di Manaus e Fortaleza della sua organizzazione offshore, che ora ha chiuso, lasciando solo dei collaboratori per l' assistenza ai clienti.
E’ una situazione reversibile e temporanea? “Forse e dipende,” - continua Caporaso - “certo bisognerà aspettare il dopo Lula (2010) e non vedo molti spiragli in un paese, dove dilaga la violenza e ci sono 105 politici indagati dal Supremo Tribunale Federale, 28 rinviati a giudizio (senza contare i 40 dello scandalo del Mensalao della scorsa legislatura) e 98 deputati e 23 senatori indagati. Renan Calheiros, Presidente del Senato e alleato del Presidente Lula è stato costretto a rinunciare per le accuse di corruzione e dei 28 partiti politici che rappresentano i brasiliani, solo 4 non hanno rappresentanti sotto il fuoco degli inquirenti”.
Ma, Dott. Caporaso, qual’ è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso?
“E’ un diluvio, ogni giorno ce ne è una. Qualche esempio? L’ ufficio degli Stati Uniti mi ha inviato cinque timbri metallici della mia società: ho dovuto pagare 120 dollari di tasse per dei timbri della mia impresa. Un’ altra? Ho ricevuto dei soldi da un mio conto in una banca italiana, il conto non era stato dichiarato nella cartella delle tasse e sono stato denunciato per – evasione di valuta -, il tutto per 3000 dollari. Poi non funziona quasi nulla e con la rivalutazione del reale tutti i servizi sono più cari che negli USA o in Europa. Non parliamo poi della burocrazia. Forse e se ha pazienza, un pensionato può vivere in Brasile, ma qualcuno che lavora no!”.
In ogni caso, secondo Caporaso, rimangono molte opportunità valide d’investimento e questa guida vi aiuterà a decidere come e perché investire in Brasile. Certo, senza pensare a finanziamenti: gli interessi medi al consumatore si attestano sul 46,6%.
In questa edizione, attraverso una serie di articoli apparsi su Investire nel Mondo, Caporaso ha cercato di fare un ritratto crudo e senza peli sulla lingua del Brasile odierno e dell’ ambiente a cui va in contro un possibile investitore.
Nella guida troverete le informazioni ufficiali commentate e riviste e una serie di dati che difficilmente sono forniti dalle autorità. Vi spieghiamo (con circolari alla mano) come, ad esempio, aprire un conto in banca anche se non siete residenti; cos´é il CPF (codice lula prodi1fiscale), a cosa serve e come si ottiene più facilmente; quali sono i principali visti di permanenza e come ottenerli più facilmente; come si acquista una proprietà e quali documenti richiedere a chi vende. Troverete, dati economici, import-export, i falsi miti sul Brasile, la violenza, restrizioni agli investimenti stranieri, le tasse da pagare, consigli con riferimento a leggi, decreti e regolamenti, indirizzi utili, domande frequenti, ecc... Se state pensando di comprare proprietà, vivere o investire in Brasile non potete fare a meno di leggere questa guida: gli errori vi costeranno molto più cari! Il brasile é considerato uno dei paesi più burocratici del mondo e non conoscendo le regole si possono fare sbagli irreparabili. Il "jeitinho brasileiro", che tradotto sarebbe la soluzione alla napoletana, non sempre funziona per gli stranieri ed é bene documentarsi prima di fare cose che poi risultano poi essere irregolari.  Una proprietà in "posse", ad esempio, é legale per un brasiliano ma non sempre lo é per uno straniero.  La ricerca, dell’ autore, oltre che sulla documentazione legale é basata sulle esperienze degli stranieri in Brasile.

Il libro è disponibile su:
www.expatsebooks.com
www.lulu.com

S
U
P
P
O
R
T
O