Venerdì, 19 Gennaio 2018 10:41

Perché tenere i soldi sotto il materasso?

colchón con dólaresSe non vive, lavora e paga le tasse nel suo paese, farsi pagare e depositare i soldi ottenuti con il suo sforzo, al giorno d’oggi, può diventare un problema, dal momento che stiamo vivendo un periodo di guerra aperta contro i paradisi fiscali e i paesi che applicano bassi carichi fiscali. Inoltre, le banche commerciali pongono sempre più ostacoli per aprire e gestire i conti correnti, soprattutto alle persone che risiedono in nazioni arbitrariamente poste su liste nere o grigie. Per complicare ulteriormente la questione, rivolgersi a una banca offshore è un'opzione costosa, poiché queste istituzioni richiedono ingenti depositi iniziali prima di accettare un nuovo cliente e potrebbero essere necessari mesi per aprire un conto. In questo contesto, i portafogli elettronici si sono posizionati come l'opzione migliore per risolvere il problema di come ricevere e inviare pagamenti, visto che in qualche modo forniscono dei servizi bancari, sono sicuri, accettano tutte le nazionalità e hanno costi più bassi per ogni operazione.

La varietà di portafogli elettronici è enorme, ma l'unico realmente offshore e che offre maggiori vantaggi è PAYOPM.com. Tuttavia, recentemente alcuni e-wallet hanno avuto problemi, come nel caso di MegaTransfer, uno dei più importanti che funzionava in Europa, al quale hanno chiuso tutti i conti e non è stato in grado di restituire il denaro ai propri clienti. Ciò crea indubbiamente incertezza tra la gente, molti dei quali si sono persino chiesti se, nel XXI secolo, non valesse la pena tornare come ai vecchi tempi in cui era più sicuro tenere i soldi nel materasso.

Questo "metodo" ha problemi di sicurezza, perché la persona sarebbe esposta, in caso di furto o di un blitz da parte delle autorità alla perdita dei soldi. Cosa fare allora? Il famoso avvocato panamense Giovanni Caporaso Gottlieb offre varie soluzioni che rispondono alla domanda precedente.

Una è dividere il capitale nel seguente modo: almeno il 10-20% del patrimonio in contanti depositato in cassette di sicurezza anonime; un 30-40% in portafogli elettronici (almeno 2) e il resto in 2 banche in diversi paesi.

Un'opzione interessante, se piace il rischio di fluttuazione, è di mantenere fino al 10% del proprio capitale in criptovalute (non solo Bitcoin).

Il consiglio dell'avvocato Caporaso sulla necessità di dividere i beni, si basa sui pericoli reali che possono accadere oggigiorno: come la mancanza di liquidità. Questo può accadere, ad esempio, se PayPal, come spesso fa, blocca il conto, fino a sei mesi, congelando i fondi; nel frattempo, le banche richiedono sempre più documentazione per prelevare i propri soldi e fornire questa documentazione costa lavoro, soldi e perdita di tempo. In molti casi, le banche, bloccano il conto corrente fino a che la documentazione inviata non soddisfa pienamente la loro richiesta.

Detto questo, il fatto di dividere su più conti i soldi, consente di rispondere rapidamente a qualsiasi emergenza. Oggi è una tendenza non solo dei milionari, ma anche del piccolo o grande imprenditore, di fronte al rischio del congelamento dei soldi, sceglie di diversificare il modo in cui gestire il proprio capitale.

Contattaci

Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo nome Email
Please let us know your message.
È necessario convalidare

S
U
P
P
O
R
T
O