Perché conviene portare i soldi in un paradiso fiscale

Di gabriele Ferraresi - Daily Best

Lettera 42
Per farci raccontare di Panama – da tempo buco nero dei capitali offshore – abbiamo contattato l’avvocato Giovanni Caporaso Gottlieb,
vulcanico personaggio che tempo fa tentò anche la fondazione di uno Stato senza tasse, AntarcticLand, e spesso interpellato su questioni di fisco internazionale. Di lui si leggeva sul Fatto: “Giovanni Caporaso, ideatore del sito paradisifiscali.org e definito “il guru italiano delle offshore (…) Spiega di vivere a Panama da 25 anni e di aver scritto tre libri guida “per mettere a fuoco e proteggere i propri beni offshore”: “Come pagare Zero Tasse, i paradisi fiscali”, “Come usare una società offshore”, “I segreti della banca offshore”. “.

Il suo studio di Panama e i suoi uffici associati in Sud America e Caraibi offrono“servizi offshore, che comprendono: costituzione di società e fondazioni anonime; società di gestione di gioco d’azzardo e società di banca (per finanziarie); amministrazione di attività commerciali” e molto altro, insomma, tutto quello di cui avremmo bisogno per portare i nostri capitali lontano dal fisco. Gli abbiamo fatto qualche domanda.

Poniamo di voler portare a Panama un nostro ipotetico capitale, diciamo 10 milioni di euro. Quanto potrebbe costare una consulenza fiscale completa sul genere quelle offerte dallo studio Mossack Fonseca?
In genere la consulenza ha un costo fisso e non dipende dal capitale che poi verrà spostato, differente nel caso di consulenza su come spostare i propri capitali, che può costare dal 1 al 10% (del capitale, ndr). Mossack e Fonseca non sono carissimi, in genere i loro prezzi sono un 30% superiori ai miei.

Perché a molti conviene ancora occultare il denaro tramite società offshore?
Per proteggerli da un fisco assurdo che si accanisce contro le imprese, e per mancanza di fiducia sul sistema economico, politico e fiscale di un paese.

Come mai esistono ancora i paradisi fiscali?
Semplice, perché esistono paesi ad alta tassazione che impediscono agli imprenditori di sviluppare una attività remunerativa e li obbligano a cercare stratagemmi per sopravvivere in un mercato globale.

Chi ha convenienza al fatto che continuino a esistere?
Tutti, il sistema economico è globale e il costo delle tasse deve essere competitivo per poter restare a galla.

Quali ritiene che saranno le conseguenze dell’inchiesta Panama Papers per i leader politici coinvolti?
Come sempre cadranno i piccoli e finirà in una bolla di sapone per i grandi, è il gioco delle parti e dei poteri.

Come cambierebbe la finanza mondiale se non esistessero più paradisi fiscali?
Recessione generale.

Esiste una soglia quantitativa di denaro oltre la quale diventa “conveniente” affidarsi alla finanza offshore?
Dai 20mila euro annuali in su, praticamente sempre.
S
U
P
P
O
R
T
O