Come sparire completamente #3. Un consiglio da Panama: non farti notare
di Fabio Sanvitale
23 maggio 2014
 
Puoi avere mille motivi per non farti trovare più. Perché hai una montagna di debiti, per una moglie che non sopporti, per il tuo lavoro assurdo, perché corri il rischio che qualcuno ti faccia la pelle, per la voglia di rifarti una vita, di un altrove dove ricominciare. Perché vuoi avere una doppia vita. Filippo D’Arino aggiunge: “Perché non si accetta l’insuccesso, per evitare il confronto con ciò che è ormai e purtroppo inarrivabile. Per rifiuto di un mondo che non si è stati in grado di conquistare. Per il bisogno di nuove prospettive e nuove motivazioni. Per non dover essere più raggiungibile ogni attimo. Per non dover dimostrare ogni attimo di esserci e di essere vivo.”
Sì, in un mondo dove tutti smaniano per apparire, svanire nel nulla può avere un senso. Magari, però, in un modo un pelino più comodo di “Into the wild”, aggiungo io. Sparire, comunque, non è facile. “Certo, è più facile per l’impiegato di Abbiategrasso che non per Berlusconi – dice Giovanni Caporaso - Desidera sparire chi ha una moglie che gli vuole togliere tutto, ma anche chi ha commesso un reato. Sono casi diversi. E se vendi segreti di Stato ti cercheranno in un modo diverso che non se hai evaso 200.000 euro di iva. In alcuni casi sparire è una necessità, come per il testimone di un processo, magari.  O per una donna minacciata dal marito, da uno stalker. Questi sono casi del tutto legali di sparizione, casi in cui non ci si sente protetti. Negli Usa succede spesso”.

cronaca nera it 1

Caporaso è un avvocato panamense, nato e cresciuto in Italia, che si occupa, tra le altre cose, di aiutare le persone che vogliono portare i loro capitali altrove, magari in luoghi a bassa fiscalità (o offshore). Lettonia, Seychelles, Liberia, Saint Christopher & Nevis, Panama, i famosi “paradisi fiscali” ( ma ce ne sono altri: Hong Kong, Mauritius, Singapore, Cipro,Grenada, Samoa, Vanuatu, S.Vincent). Ex giornalista, parla cinque lingue e dal 1991 vive a Panama, da dove opera col suo studio legale, nonché offrendo molti servizi, come l’assegnazione di numeri fissi anonimi in tutto il mondo.
Ed è proprio lui a chiarirci tutta una serie di cose su cui c’è molta confusione. Mi aveva colpito una sua definizione, questa: “Un paradiso fiscale deve avere delle caratteristiche precise:  stabilità politica; facilità di spostamenti; buone telecomunicazioni, per poter comunicare con il proprio Agente o banca con facilità; poca collaborazione (o nulla) con le autorità fiscali internazionali; costi legali, di manutenzione e di vita bassi.  Panama é dal 1932 il paradiso fiscale per eccellenza, oltre che essere uno dei maggiori centri finanziari del mondo” .
sparirePer prima cosa, chiariamo allora cosa vuol dire il misterioso termine “offshore”. “Offshore”indica paesi stranieri che siano tax free, in modo da non pagare tasse ed evitare che i creditori possano metterci le mani sopra i tuoi soldi. Tutto qui. In questi paesi ci sono banche soggette a legislazioni molto permissive; e che trattano molto più confidenzialmente le informazioni che possiedono. Se non ci sono trattati bilaterali di cooperazione (e spesso anche con quelli), sarà impossibile per l’Italia ottenere informazioni su quel conto all’estero a meno che, s’intende, non sei ricercato per un crimine di quelli grossi. “Gli offshore sono più impermeabili, vero, ma dipende per quale reato ti stanno cercando – chiarisce Caporaso -  Se hai commesso un delitto internazionale ti consegnano, se hai truffato centinaia di vecchiette ti consegnano, ma se hai truffato un altro truffatore, probabilmente no. Ad esempio, Gianni Guido (uno degli autori del massacro del Circeo, Nda) viveva a Panama con un passaporto falso. Si era sposato ed allevava galline, ma ha fatto l’errore di comprarsi macchine vistose, di attraversare i paesini correndo e facendosi notare, di telefonare in Italia. Così, Panama ha pienamente collaborato con l’Italia quando è stato trovato, anche per far vedere che collaborava”.

cronaca nera it 2

Naturalmente, potresti considerare l’attività di Caporaso vagamente illegale. In questo caso, ti giro la sua risposta in un’altra intervista: “… si tratta semplicemente di vedere le tasse come un costo e pianificare le proprie attività secondo le leggi e l’ economia. Negli Stati Uniti questo diritto è stato anche sancito da una sentenza della Corte Suprema e l’ 80% delle società quotate nella borsa di New York sono costituite in stati a bassa fiscalità come il Delaware. Non vedo perche gli italiani devono pagare più tasse di un cipriota o di un maltese!”
E tutto questo lo si può fare da soli? “La cosa migliore è sempre rivolgersi ai professionisti, evitando il fai-da-te. I professionisti possono aiutare tutti (basta che paghino), oppure scegliere le categorie da aiutare”.
Avvocato, prima ancora di portare fuori i miei soldi posso desiderare di cambiare nome. E’ davvero possibile? “Tutto parte dall’atto di nascita, che è ancora cartaceo. Su quell’atto, poi, i governi innestano tutte le tecnologie biometriche: la fotografia dell’iride, le impronte digitali, ecc. Ma se falsifico il mio atto di nascita invalido tutto il processo successivo. D’altronde, negli Usa è lo stesso procedimento che impiega il governo per proteggere i testimoni e dare loro una nuova identità… quindi anche i cittadini possono farlo, se sanno come muoversi. In certi paesi, poi, è ancora possibile trovare persone che non hanno mai avuto un documento e a cui è possibile sostituirsi credibilmente. Nelle aree rurali è comune. Oppure, uno cerca un francese che vive in Italia e si fa una carta di identità francese, falsa ma a nome di una persona vera, il francese. Quindi ci saranno due persone con lo stesso nome, ma con facce differenti. Tutto si regge sul fatto che l’altro sia serio e non abbia pendenze con la giustizia… oppure è possibile prendere l’identità di un morto. Tuttavia, meglio evitare i documenti falsi: serve solo ad aggravare la propria posizione penale. Certo, molti siti offrono documenti falsi, ma sono truffe. Un documento nuovo non può costare solo 10.000 euro”.

cronaca nera it 3

Fonte: www.cronaca-nera.it
S
U
P
P
O
R
T
O