Resistenza bancaria all'eliminazione delle esenzioni fiscali

fiba1Resistenza bancaria all'eliminazione delle esenzioni fiscali

Il settore bancario di Miami è contrario alla riforma fiscale in discussione al Senato dello Stato della Florida, poiché il testo del disegno di legge comprende l'eliminazione delle esenzioni fiscali alle banche straniere.
David Schwartz, CEO di Florida International Bankers Association (FIBA), composto da istituzioni finanziarie di 18 paesi, attraversando quattro continenti, tra cui alcune delle più grandi banche in Europa, Stati Uniti e America Latina, ha detto che FIBA non si oppone ad aiutare a finanziare opere, "ma si è aggiunta a questa legge, che non ha nulla a che fare con le banche - ha detto - una modifica che elimina l'esenzione".
Il principale scopo commerciale della FIBA è l'America Latina, includendo le relazioni tra le banche locali e le loro controparti della regione per facilitare i flussi commerciali nord-sud e i servizi bancari per i non residenti. L'emendamento al disegno di legge deroga una serie di regolamenti stabiliti nel dicembre 1981, l'International Bank Facility (IBF), che ha facilitato il trasferimento di dollari depositati in banche offshore al sistema bancario degli Stati Uniti.
I regolamenti IBF sono stati stabiliti al fine di eliminare i vantaggi dei costi delle banche offshore contro le loro omologhe operanti nel territorio degli Stati Uniti. I regolamenti IBF consentono alle banche di captare i depositi esterni ma di registrarli come se fossero fuori dal paese, evitando i costi di fornire determinati requisiti della Federal Reserve (FED). Queste misure hanno attirato i depositi, verso gli Stati Uniti, di filiali di banche degli Stati Uniti situate nei Caraibi e hanno fatto in modo che succursali di banche internazionali si installassero negli Stati Uniti.
Nello Stato della Florida i regolamenti IBF sono esenti dalle tasse dello stato, il che è diventato un gancio per attirare molte banche. L'esenzione era mirata ad aumentare la competitività dello Stato della Florida nel business dell'attività bancaria internazionale ed è stato particolarmente importante per la Contea di Dade, dove la banca internazionale di Miami concentrato circa 6 miliardi di dollari.
Ma lo Stato della Florida non è l'unico con questo tipo di regolamenti bancari. "Ci sono 11 Stati dell'Unione che hanno quest’esenzione, in modo che le banche hanno il diritto di stabilirsi a New York. Questo significa posti di lavoro, anche se ci sono anche banche straniere che potrebbero andare offshore e abbandonare la nazione, direttamente"considera Schwartz.
Oggi il settore bancario internazionale impiega circa 1.500 persone nell'area di Miami. Su questo tema, David Schwartz pensa che è fondamentale mantenere l'esenzione fiscale per salvare posti di lavoro e sostenere la competitività dello Stato della Florida contro i paradisi offshore, poiché da solo questo settore contribuisce all'economia floridana 1 miliardo di dollari all'anno.

1 | 2 | 3 | 4
S
U
P
P
O
R
T
O