Domande Frequenti sullo schema di protezione dei beni immobiliari

Vota questo articolo
(0 Voti)

protezione di immobiliLa redazione della stima è obbligatoria?

Sì, lo è e deve essere redatta da un professionista abilitato e regolarmente iscritto ad un albo professionale. Tuttavia, la perizia non deve essere giurata e può essere un documento “libero”.
Perché utilizzare un Trust?
Perché attraverso il trust si costituisce la società maderense (in realtà sono in gran parte già pronte e costituite) a cui andrà successivamente fatto il conferimento del/i bene/i. Infatti, costituire una società, ovunque sia, mediante un conferimento del/i bene/i risulta assai complicato, anche qui a Madeira.
Perché utilizzare una società SA e non una LTD inglese ad esempio?
Da un certo punto di vista non c’è alcuna differenza: l’operazione è possibile, con le caratteristiche riportate sopra, ovunque sul territorio dell’Unione Europea. Come appare nelle tavole esplicative dell’operazione, il vantaggio di una SA Maderense, offshore o onshore che sia, è quello di rendere definitivamente anonimo il reale beneficiario.
Infatti, se è pur vero che all’atto del conferimento del bene al proprietario dello stesso vengono restituite delle quote societarie (in prima battuta di una LDA), quando avviene la trasformazione in SA le quote sono cedibili senza più alcuna annotazione nei registri pubblici.
L’assenza di una transazione finanziaria per il trasferimento di dette quote non compromette la salvaguardia del bene. Infatti, è onere del soggetto interessato a riferire il bene immobile ad una certa persona di provare che questa risulta ancora nella titolarità dello stesso o delle quote che lo rappresentano.
Per chiarire facciamo un esempio: il signor Tizio ha un debito con il signor Caio. Tizio non onora il suo impegno e Caio decide di procedere per il recupero forzoso rifacendosi, anche, sulle proprietà del primo. Sarà Caio a dover dimostrare che Tizio è ancora proprietario del bene che si pretende aggredire o delle quote che lo rappresentano.
Con una SA ciò risulta impossibile in quanto i titoli divengono al portatore. In sede di prima emissione l’amministratore siglerà i titoli e verrà individuato un prenditore di questi; se poi i titoli vengano ceduti n volte ad altri soggetti questo non è dato di sapersi. Solo mediante la convocazione di un’assemblea (a mezzo della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) sarà possibile accertare che sia l’attuale detentore dei titoli il che, ovviamente, rende praticamente impossibile risalire all’effettivo proprietario.
Perché non potremmo fare l'operazione direttamente con una società panamense?
Si può fare certamente anche con una panamense; tuttavia, oltre ad avere un regime fiscale differente (non si applicano le imposte a tassa fissa bensì a percentuale per il conferimento), c’è sempre la questione delle possibili resistenze di chi non vuol intestare i propri beni a società troppo distante da lui.
Qual è il fondamento legale italiano di supporto all'operazione?
L’operazione soggiace al regime legale dei conferimenti di beni nelle società. Nulla di differente rispetto ad un conferimento in una S.r.l., ad esempio, tuttavia le società maderensi possono essere detenute da altre società che, nel nostro caso, svolgono il ruolo di trustee.
Il proprietario come scusa la cessione? E come produce i dettagli della transazione?
Non esiste alcuna necessità di giustificare la cessione. Si tratta di un conferimento legale e disciplinato dalla legge italiana; tutto quanto viene fatto per il conferimento verrà annotato nei pubblici registri italiani. Quello che cambia, giuridicamente parlando, è la disponibilità del bene e la riferibilità dell’immobile ad un determinato soggetto. L’operazione, fiscalmente parlando è neutra: conferisco un bene immobile di €. 1.000.000 e ricevo quote per €. 1.000.000. Quando però diviene effettiva la trasformazione, semplicemente, non ho alcun obbligo (in Portogallo) di indicare a chi io abbia trasferito le azioni. Appare subito chiaro che l’operazione non ha una natura di elusione/evasione fiscale, bensì costituisce una sorta di “scudo civile” per proteggere un bene dall’aggressione di potenziali creditori. Alla luce di quanto sin qui detto, è evidente che non è necessario dimostrare alcuna transazione i n denaro in quanto non ho realizzato una vendita bensì un conferimento. La vendita vera e propria (la cessione delle quote) avviene in Portogallo e, come detto, il passaggio dei titoli non prevede necessariamente la dimostrazione del transito di un flusso finanziario.
In ogni caso una documentazione pertinente può essere creata.
S
U
P
P
O
R
T
O