Come proteggere i capitali

copertina 500In un mondo sempre più controllato, le persone cercano delle soluzioni per proteggere i loro attivi e una delle strade più battute è quella di ricorrere ad alternative “offshore”.
“Offshore” significa fuori dal Paese in cui si risiede. Per “protezione” s’intende il controllo, la salvaguardia o la difesa di qualcosa. Se uniamo questi due concetti, possiamo concludere che, con l’espressione “protezione offshore” degli attivi, si fa riferimento alle strategie utilizzate per tutelare i propri beni fuori dal proprio Paese d’origine.
Oggigiorno esistono vari tipi di rischi per gli attivi: dalle sentenze emesse da tribunali civili, mediante le quali si può esigere che essi siano utilizzati per il risarcimento di un debito; a una procedura di divorzio, che può congelare i vostri attivi per il periodo in cui dovrete corrispondere gli alimenti al coniuge e/o sostenere le spese per il mantenimento dei figli o la metà degli attivi con cui si esercitano i diritti di proprietà della comunità.
I rischi non finiscono qui: si può far causa a un socio in affari se questi ha un incidente mentre guida un veicolo dell’impresa o se la compagnia fa causa a lui e a sua moglie per un affare che ha concluso. Ci sono poi le tasse arretrate, per pagare le quali il governo può sequestrare i vostri beni. Questi sono solo alcuni esempi dei pericoli che esistono e dei motivi per cui è necessario che prendiate rapidamente delle misure per proteggere i vostri attivi.
Come potete proteggere i vostri attivi offshore? Se la proprietà dei vostri gioielli, delle vostre opere d’arte, dei vostri mobili preziosi, delle imbarcazioni, dei vicoli, degli aerei e dei beni immobili è registrata in nome di una persona giuridica, potete proteggervi dalle sentenze dei tribunali civili e dai sequestri di beni imposti dal governo a singoli individui. Anche se la maggior parte dei Paesi riconosce la separazione legale tra un individuo e un’entità giuridica, come ad esempio una società o una fondazione privata, possono essercene alcuni che non accettano tale separazione. Pertanto gli esperti raccomandano, per proteggere meglio i vostri attivi, di lavorare con Paesi che garantiscono l’anonimato degli enti legali di cui siete titolari e che tutelano rigidamente il segreto bancario.

Scarica PDF cortesia di www.ilsalvagente.guru
S
U
P
P
O
R
T
O