Che succede con i conti bancari offshore a partire dal 2017?

Il 2017 è un anno chiave per la banca offshore infatti entra in vigore lo scambio automatico di informazioni è un meccanismo che consente alle autorità fiscali degli Stati di inviarsi dati relativi ai contribuenti residenti. Si tratta di una procedura amministrativa che non richiede l'intervento dell'autorità giudiziaria e che prescinde dall'esistenza di un'indagine della magistratura. Lo scambio automatico deve essere comunque consentito da un accordo bilaterale tra gli Stati che intendono beneficiarne. Per questo il 2017 è stato definito l'anno della svolta nella lotta al "nero" internazionale. Il Crs (Common reporting standard) è il sistema di condivisione automatica dei dati dei contribuenti, sistema che ormai (si veda l’articolo sotto) ha cittadinanza nei 3/5 degli Stati globali e per il 2018 aderiranno quasi tutti i paesi. Questo vuol dire addio al segreto bancario, ai conti cifrati e alla banca sicura.
  • Venerdì, 27 Gennaio 2017
S
U
P
P
O
R
T
O