Regolamento della Procedura per gli Investimenti a Cuba (1)

Vota questo articolo
(0 Voti)
invertire a cuba copy copyDopo l’approvazione, nel maggio del 2013, della Politica per il Perfezionamento della Procedura per gli Investimenti, il 23 gennaio 2015, in seguito alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Straordinaria n° 5 della Repubblica di Cuba, è entrato in vigore il Decreto n° 327, il “Regolamento della Procedura per gli Investimenti”, assieme ad una serie di normative giuridiche complementari, mediante le quali si mette fine alla dispersione legislativa esistente in materia e si aggiornano ed adeguano le differenti normative che hanno a che fare con tale procedura.

Il Decreto n° 327 si riferisce a tutti gli investimenti realizzati all’interno del territorio nazionale, da parte delle Imprese statali, delle Società mercantili a capitale interamente cubano, delle Imprese miste, delle Associazioni Economiche Internazionali (AEI) e delle Imprese a capitale totalmente straniero.

Tra le novità del Decreto n° 327, il “Regolamento della Procedura per gli Investimenti”, vi è quella di stabilire anche le modalità degli investimenti stranieri, che finora erano regolati dalla Legge sugli Investimenti Stranieri e non facevano riferimento alla Risoluzione 91 “Indicazioni sulla Procedura per gli Investimenti”, del 16 marzo 2006, emanata dal Ministero dell’Economia e della Pianificazione, con l’obiettivo di organizzare gli investimenti all’interno del Paese. Nonostante ciò sono state previste delle eccezioni come le Zone Speciali di Sviluppo ed i percorsi tracciati dall’Ufficio per la Salvaguardia del Centro Storico dell’Avana. In questo modo si definisce che gli investimenti stranieri a Cuba procedano in accordo con le altre norme giuridiche sulla procedura per gli investimenti.

Il Decreto n° 327 riafferma che l’investitore diventa il soggetto principale di ogni investimento; oltre a ciò definisce le sue funzioni e quelle dei restanti soggetti che fanno parte della procedura, ovvero il progettista, il fornitore, il costruttore, il beneficiario e l’appaltatore. Nonostante ciò a partire da questo momento tutti gli investitori dovranno ricevere una formazione specifica ed inoltre dovranno possedere un titolo, senza il quale non potranno svolgere le loro funzioni.

Contattaci

Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo nome Email
Please let us know your message.
È necessario convalidare

S
U
P
P
O
R
T
O