Investire in Repubblica Dominicana, vantaggi ed esenzioni fiscali

Investire in Repubblica Dominicana  è un’opportunità sempre più allettante per gli imprenditori stranieri, per vari motivi che hanno trasformato questa nazione dei Caraibi in una delle destinazioni di favore dei grandi capitali. I vantaggi dell’investire in Repubblica Dominicana  derivano dalla favorevole posizione geografica del Paese, dalla sua stabilità economica e politica, dall’esistenza di una manodopera qualificata e non costosa, dalla sue eccellenti infrastrutture, nell’ambito delle telecomunicazioni, dalle zone franche senza rischi e dagli incentivi fiscali e finanziari.
Il governo del Paese ha riconosciuto che è imprescindibile attirare investimenti a lungo termine e per lavori di alto valore, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo e di diversificare le fonti di crescita economica. Sotto la presidenza di Danilo Medina sono state eliminate ancora più barriere per il commercio e gli investimenti e la Corte Suprema di Giustizia ha adottato una serie di misure che hanno riformato il sistema giudiziario.
Gli imprenditori che decidono di investire in Repubblica Dominicana  possono scegliere tra diverse aree, da un bar sulla spiaggia a un hotel a cinque stelle in una delle zone con più turisti internazionali, da una piccola fabbrica di tessuti a una compagnia tessile, da un’officina meccanica a una miniera di nichel.
L’esistenza delle zona franche è uno degli elementi che spinge di più ad investire in Repubblica Dominicana . Attualmente in Repubblica Dominicana esistono più di 40 parchi industriali e circa 700 imprese che impiegano più dell’8% della popolazione locale economicamente attiva. Queste zone, assieme all’industria turistica, apportano la maggior parte di valuta straniera alla Repubblica Dominicana.
Coloro che hanno deciso di investire in Repubblica Dominicana  ed utilizzano le zone franche beneficiano di un’esenzione di tasse e contributi. Possono investire in Repubblica Dominicana  in queste zone persone singole o compagnie, dopo aver comprato o preso in affitto il terreno in cui opererà la zona franca. Esistono vari tipi di zone franche. Per esempio quelle industriali, che favoriscono la prestazione di servizi e la manifattura di beni come vestiti, scarpe, strumenti ed attrezzature mediche, gioielli, sigari ed articoli elettronici. Ci sono le zone franche di frontiera, che producono gli stessi beni di quelle industriali, ma, siccome sono situate in regioni poco vantaggiose, ricevono incentivi speciali. Ci sono anche le zone franche digitali, ovvero centri tecnologici costruiti mediante la collaborazione del Governo con imprese locali ed investitori stranieri che offrono tutti i servizi necessari (infrastrutture fisiche, sistema di telecomunicazioni, scuole tecniche, area residenziale e commerciale) per la realizzazione di software, hardware, servizi di telecomunicazione, attività commerciali su Internet, servizi di traduzione, ecc.
Un altro settore interessante in cui investire in Repubblica Dominicana  è quello turistico. Il Governo prevede di ricevere, prima del 2020, più di 10 milioni di visitatori ogni anno. I principali poli di attrazione turistica sono Punta Cana, Bávaro, Bayahibe, Puerto Plata, Santo Domingo e La Romana. 
Inoltre è possibile investire in Repubblica Dominicana  anche nel settore agroindustriale, nell’industria mineraria, nelle telecomunicazioni e nelle banche. Chi decide di investire in Repubblica Dominicana  e di stabilirsi nel Paese gode di vari tipi di vantaggi. Per esempio chi percepisce, come fonte d’ingresso, un reddito mensile corrispondente a una pensione corrisposta da un’impresa o da un ente straniero, può far riferimento alla Legge 171-07  sugli Incentivi Speciali ai Pensionati e Beneficiari di Reddito da fonte straniera. Detta Legge permette di riscuotere questo tipo di entrate in Repubblica Dominicana , senza il pagamento di tasse.
Tra i vantaggi di questa Legge emergono: la possibilità di ottenere la residenza definitiva entro 45 giorni al massimo; l’esenzione del 50% di tasse sulla proprietà immobiliare; l’esenzione delle tasse su dividendi e interessi generati nel Paese o all’estero; l’esenzione del pagamento di tasse sui mobili della casa e su beni personali e l’esenzione quasi totale delle tasse sui veicoli.
 
Dati sulla Repubblica Dominicana
Capitale e città più popolata:Santo Domingo
Lingua ufficiale: spagnolo
Superficie Totale: 48 442 km²
Punto più alto: Pico Duarte
Popolazione totale: 10 280 000 abitanti
PIL (PPA): $60,61 millardi
Moneta: Peso (RD$, DOP)
Fuso orario: UTC–4 Ora dell’Atlantico
Dominio Internet: .do
Prefijo telefónico:+1-809, 1-829, 1-849
S
U
P
P
O
R
T
O