Colombia approva il multimilionario programma viario

santiago montenegro 021Un programma di infrastrutture stradali per diversi milioni di dollari è stato approvato in Colombia, con lo schema dei contraenti delle concessioni, e dei finanziamenti all'interno del cosiddetto, piano di Quarta Generazione, che richiederà investimenti per circa 25 miliardi di dollari, comprendente 40 progetti e che verrà completato nel 2020.
"Ciò che è stato pensato fino ad ora, è investire nella fase già operativa in alcune obbligazioni di infrastrutture, il ritorno delle quali, è rappresentato da un lato dai pedaggi delle strade, e dall’altro, dalle vigenze future date dal governo", ha detto Santiago Montenegro, Presidente dell'Associazione Colombiana di Amministratori de Fondos de Pensiones y Cesantias. "Stiamo anche studiando, unitamente al governo, la possibilità di impegnarci dall’inizio, con garanzie che ci portino allo 'swap' del debito originario delle banche, per convertirlo in obbligazioni, o attraverso una sorta di fondo di capitale privato per il debito, coinvolgendoci fin dall'inizio della fase di costruzione", ha aggiunto.
Il business della previdenza privata è nelle mani di Colfondos proprietà di Scotiabank; Porvenir di Luis Carlos Sarmiento; Proteccion, la holding di GrupoSura, e Skandia di Old Mutual, compagnie che gestiscono risorse per quasi 79000 milioni dollari.
Il multimilionario programma viario della Colombia, per l'avvio degli investimenti sarà graduale e gran parte verrà coperto con la crescita della redditività delle imprese, e vincolando nuovi affiliati al sistema, per cui, non sarà necessario cedere altri beni. Tra i progetti previsti nell'ambito del programma delle concessioni c’è la costruzione di doppie corsie, ponti e gallerie, in previsione di incrementare la competitività della Colombia. Ciò dovrebbe fornire un'ulteriore crescita dell'1,5% del Prodotto Interno Lordo della quarta più grande economia dell'America Latina dal 2015.

S
U
P
P
O
R
T
O