D

wikipedia offshore, wikpediai paradisi fiscali, wikipedia banca offshore, wikipedia pianificazione fiscale

La Doppia Tassazione ha luogo quando l’ imponibile applicato alla stessa persona viene imposto in due paesi diversi, nello stesso anno fiscale. Al fine di promuovere gli investimenti esteri, i paesi stabiliscono accordi contro la doppia tassazione, che evita il doppio prelievo e regola la tassazione dei redditi prodotti all’ estero..
Le convenzioni sulla doppia Tassazione stabiliscono un insieme di regole che determinano come dichiarare i profitti basandosi sulla loro origine e vogliono evitare la doppia tassazione, a uno stesso reddito o uno stesso bene. Per correggere la doppia tassazione si può usare un metodo d'esenzione, per cui lo Stato di residenza del beneficiario del reddito rinuncia a tassare i redditi ottenuti in un altro Stato, o metodo dell'imputazione, per cui il reddito percepito in uno Stato è incluso nella base imponibile del destinatario come oggetto della propria tassa da parte dello Stato di residenza. In quest’ultimo sarà dedotta dalla quota ottenuta l’imposta pagata nello Stato di origine (imputazione totale) o l’imposta che si dovrebbe pagare nello Stato di residenza se il reddito fosse stato ottenuto nello stesso (imputazione parziale).
Nel caso dei dividendi, un convegno sulla doppia tassazione stabilisce, in genere, che un regime di tassazione condivisa, per cui possono essere tassati nello Stato di residenza del percettore e nello Stato da dove i dividendi provengono, se in quest'ultimo si stabilisce un limite che di solito è del 15%. Lo stesso vale per la tassazione degli interessi, anche se il limite in questi casi è fissato al 10%.
Se si tratta di profitti patrimoniali bisogna distinguere il caso di beni immobili dal resto. I profitti ottenuti da un residente di uno Stato per la vendita di immobili situati in altro Stato si tasseranno nel luogo dove è situato il bene. Nel resto dei casi (azioni, ecc.) saranno tassati nello Stato in cui risiede il venditore.
I rendditi per attività artistiche o sportive realizzate fuori del territorio di uno Stato sono tassati dallo stesso. Nel caso di lavoratori trasferiti a o dall'estero, lo Stato di residenza del beneficiario del reddito da lavoro è colui che ha il diritto di tassare le retribuzioni percepite, a meno che il lavoro sia esercitato in altro Stato, nel quale caso potrà essere tassato anche in quest'ultimo.

Le banche offshore stanno lavorando in conformità con le politiche di 'Conosci il tuo cliente'. Pertanto, ogni volta che prendono misure per stabilire l'identità di tutti i loro clienti e proprietari beneficiari, accetteranno i clienti solo quando avranno adempiuto a questo processo di identificazione. 

Il cliente che apre un conto bancario offshore deve avere un passaporto valido ed essere pronto a fare una visita personale alla banca o fornire documenti autentici (legalizzate o apostillati). Ai fini della due diligence, le banche offshore necessitano ottenere le informazioni sulle attività previste del conto e l'origine dei fondi (una descrizione dell'origine e dei mezzi con cui si trasferirà denaro per aprire il conto). Se si dovesse eseguire una transazione grande, la banca richiederà ulteriori documenti che confermano la particolare transazione (contratti, fatture, ecc). In alcuni casi, la banca richiede anche riferimenti o altre fonti che consentano confermare la reputazione delle informazioni trasmesse.
Tutte le informazioni date dal cliente vengono conservate e rispettate dalla banca, in conformità con le leggi bancarie e il rigoroso rispetto della riservatezza. Questi dati si rivelano solo in situazioni estreme, quando la banca riceve una richiesta formale, per iscritto, da un'autorità competente.
Questi sono casi eccezionali e sono solitamente correlati con gravi procedure legali come traffico di droga o traffico d’armi e attività terroristiche. Le banche che forniscono informazioni riservate dei propri clienti in casi non legali, possono andare incontro a gravi procedimenti penali.

Debt Agency è il termine inglese per Agenzia Debiti, un tipo di attività che sta prendendo piede in Italia solo ora, specie a causa della crisi e dei sistemi di incasso forzoso dei debiti da parte del fisco e delle banche.  Nel mercato anglosassone questa attività esiste dagli inizi degli anni '50 ed è molto consolidata aiutando le famiglie, le persone e le società indebitate a trovare sistemi legali per negoziare il debito od opporsi ad esso.

Fenomeno concorrenziale che si basa sul divario in termini di costo del lavoro nei paesi europei.

Servizio di incasso in cui l'operazione di addebito viene eseguita sulla base di una pre-autorizzazione permanente all'addebito in conto corrente rilasciata dal debitore alla propria banca.

Sistema di tassazione basato sull'applicazione di una aliquota (Irpeg) differenziata su un imponibile fiscale a sua volta diviso in due componenti. La distinzione in due parti del reddito imponibile sta a fondamento dell'espressione inglese "dual income tax", abbreviato Dit. La materia é regolata dal dlgs 18 dicembre 1997, n. 466 e si propone di realizzare una progressiva diminuzione del carico fiscale (Irpeg) correlato all'incremento della capitalizzazione dell'impresa.

Insieme degli interventi atti a salvaguardare e ripristinare le elaborazioni vitali dell'azienda, qualora il centro elettronico sia interessato da un evento catastrofico.

Strumento legislativo impiegato in materia sociale che offre ai governi nazionali la discrezionalità sui mezzi e le modalità di attuazione.

Formula che comprende tutte le forme di confronto tra le parti sociali a livello europeo, sia interprofessionale che settoriale. 

Conti correnti, depositi a risparmio e certificati di deposito della clientela residente in Italia, in lire, in euro e nelle altre valute dell'Ue-11 (euro e valute Ue-11) detenuti dalle banche. 

S
U
P
P
O
R
T
O