Perché mantenere conti bancari offshore

I segreti della banca offshoreI segreti della Banca Offshore
Di Giovanni Caporaso

Con la legge 286/2006 che consente all’ Erario di prelevare dai conti bancari e postali le somme dovute o presunte, senza l’ avvallo della Magistratura si sono aperte le porte ai prelievi selvaggi da parte del fisco. Sono già centinaia i conti bancari pignorati in tutt’ Italia ad opera di Equitalia, la società di riscossione controllata dall’ Agenzia delle Entrate e dell' Inps. Secondo la legge è infatti sufficiente l’esecuzione di una qualsiasi sanzione per autorizzare gli agenti del fisco a prelevare le somme direttamente dai conti bancari del contribuente, senza possibilità di far valere le proprie ragioni o di controbattere.

 

Molti imprenditori che hanno subito il saccheggio dei propri conti bancari hanno poi dovuto affrontare vertenze dei lavoratori e dei fornitori per l’ impossibilità di pagare quanto dovuto.
A questo punto capirete bene l’ importanza di salvaguardare almeno parte del capitale in conti sicuri, dove non possa essere eseguita l’escussione.
In teoria la legge 286/2006 prevede che tale procedura del prelievo diretto possa applicarsi solo nel caso di una morosità superiore a 25 mila euro, ma il pignoramento è possibile anche per cifre inferiori. Pensate che anche nel caso di un errore di calcolo della cartella di pagamento, non si potrà bloccare il prelievo, ma solo contestarne successivamente la legittimità dell’ espropriazione.
Lo scippo dei conti bancari può produrre nei casi più gravi il blocco dell’ attività del contribuente e l’ impedimento ad onorare gli impegni aziendali, sostenere spese di avvocati e processuali per contestare l’ appropriazione indebita e nel peggiore dei casi l’ impossibilità di mantenere la propria famiglia.
Anche se di questi tempi, a volte, è difficile risparmiare e crearsi dei fondi di riserva, riteniamo che sempre di più è necessaria la protezione offshore anche per coloro che operano regolarmente nel proprio paese.
Un conto in una banca offshore a nome di una società  (al limite anche della stessa italiana, ma meglio una estera) garantisce che i fondi depositati non possono essere sequestrati e che in caso di necessità potrete riprendere le vostre attività od iniziarne una nuova.
Ma come funziona l’ esproprio permesso dalla legge 286/2006? Equitalia invia al contribuente un avviso di irregolarità che dà 60 giorni di tempo per pagare le imposte con sanzioni ed interessi ridotti. Poi arriva la cartella di pagamento che dà altri 60 giorni. Per le morosità più gravi si può avere un controllo formale o uno di merito. Per quello formale sarà inviata subito la cartella di pagamento che dà solo 60 giorni per saldare. Per quello di merito ci sarà prima l’avviso di accertamento (60 giorni di tempo) e poi la cartella (altri 60 giorni). Il cittadino che crede di aver subito un ingiusto accertamento e quindi una richiesta di pagamento infondata può impugnare gli atti fino al giorno prima del pignoramento, mentre se il contribuente decide di pagare per evitare il blocco dei suoi conti bancari, allora potrà chiedere la rateizzazione a Equitalia. I conti bancari vengono bloccati di diritto al momento dell’emissione della cartella esattoriale, o inseguito ad un accertamento, che avrà tra le sue aree d’ investigazione anche la situazione patrimoniale dell’impresa e del singolo contribuente. Questo è stato reso possibile proprio grazie all’utilizzo incrociato dei database, che permettono di ricostruire il tracciato completo delle attività svolte dal contribuente:  finanziamenti,  investimenti, e reddito prodotto (presunto ovviamente).
Ubs2Per chi cade nella rete dell’ esproprio della legge 286/2006, non rimane altro che contestare il provvedimento e magari tra dieci anni gli daranno ragione e gli restituiranno i soldi sottratti.

Poi chissà perchè Equitalia ha scelto Scandicci per la sede sociale. Alcuni toscani buontemponi hanno modificato una filastrocca sul mostro di Scandicci:

Vecchio testo; C'è una taglia su me: è una vera fortuna; ma se vedo peli ricci mi ricaccio nei pasticci: sono il mostro di Scandicci!

Testo nuovo; C'è una taglia su te: è una vera fortuna; e se vedo i furbacci io li caccio nei pasticci: sono il mostro di Scandicci!

Per saperne di più: I Segreti della Banca Offshore

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13
S
U
P
P
O
R
T
O