Il futuro della banca offshore

banca offshore_copyIl futuro della banca offshore

Tutti i paesi dell’Unione Europea stanno legiferando per far fronte al problema della fuga dei capitali verso i paradisi fiscali. Di conseguenza, anche questi ultimi si adattano come riferisce una ricerca della WealthInsight, compagnia britannica che esegue ricerche di mercato, al punto che si prevede che Singapore sorpasserà la Svizzera entro il 2020, sorpasso dovuto anche all’aumento delle transazioni finanziarie e di capitali che vedono come protagonisti i giganti economici del continente asiatico. D’altra parte la Svizzera rappresenta ancora un paese sicuro proteggendo quasi 2.800 miliardi di dollari nelle sue banche, ma Singapore è passata dai 50 miliardi del 2000 ai 550 del 201,1 di cui 450 provenienti dall’estero, posizionandosi al quarto posto nella top 10 mondiale dei paradisi fiscali. Il secondo posto è occupato dal Regno Unito con 1.800 miliardi di dollari nel 2011, seguito da Caraibi e Panama.
I risparmiatori e investitori europei ed americani stanno perdendo sempre più fiducia nel sistema bancario europeo, soprattutto per quanto riguarda il segreto bancario, che vedono messo a rischio dalle nuove legislazioni sempre più restrittive. Questa incertezza spinge i capitali verso Singapore che invece ha investito molto nella cura dell’immagine di privacy bancaria, ha un sistema politico solido, leggi chiare e una storia accreditata come centro finanziario mondiale, e non ultimo vi si parla l’inglese.
Ma i risparmiatori guardano anche all’evoluzione dei mercati valutari costatando che il franco svizzero è cresciuto nell’ultimo anno di un quinto rispetto al dollaro statunitense. Inoltre la crisi mondiale ha spinto tutti i paesi europei alla ricerca esasperata di capitali da tassare, rendendo la Svizzera un luogo più insicuro con una decrescita del 33% e portando contemporaneamente Singapore a gestire capitali quattro volte maggiori entro il 2016.
Seppure è vero che i paradisi fiscali e i centri finanziari offshore sono sotto assedio, i professionisti della pianificazione fiscale come Caporaso & Partners di Panama, studiano sempre nuove soluzioni e riescono a creare ponti tra giurisdizioni offshore in modo da contrarrestare la guerra ai paradisi fiscali. Aprire un conto bancario offshore è ormai un’ impresa lunga e tediosa, ma senza l’ausilio di professionisti puó diventare impossibile. La pianificazione fiscale offshore è oramai alla portata di tutti ma è bene evitare il fai da te e rivolgersi a professionisti del settore in modo da evitare spiacevoli sorprese.

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13
S
U
P
P
O
R
T
O