Conti bancari per protestati, esteri, personali e societari

conti-bancari-protestatiÉ perfettamente legale aprire un conto corrente all'estero anche se siete protestati. Nel caso siate cittadini di un paese della Comunità Europea potete aprire un conto bancario cosí come trasferire somme di denaro su tale conto in qualsiasi altro stato membro. Requisiti per il trasferimento di danaro su tale conto estero è che tali somme siano di provenienza lecita.  
Siete protestati? avete difficoltà ad aprire un conto bancario? Noi offriamo conti bancari per protestati in Europa.
Per la corretta esistenza e la gestione di un conto corrente all’estero è legalmente obbligatoria la compilazione del quadro RW della dichiarazione dei redditi. 
Inoltre la banca estera in cui il cittadino, appartenente all’UE o extra UE, ha aperto il suo conto corrente deve comunicare allo stato di residenza del contraente tutte le informazioni relative al suddetto conto corrente. 
Pertanto le operazioni di apertura di un conto corrente all'estero sono operazioni perfettamente legali.
Il nostro Studio Legale Internazionale assiste e fornisce consulenza ai clienti per tutte le operazioni di apertura di conti correnti bancari all’estero, a cominciare dalla scelta della nazione.
A seconda delle esigenze del cliente può essere conveniente aprire un conto corrente in un paese estero rispetto all'Italia. Lo Studio può aiutarvi, tramite alcuni fra i principali istituti bancari esteri, a collocare le vostre somme su un conto corrente estero adatto alle vostre esigenze: il tutto nel rigoroso rispetto delle norme di legge in materia, e dopo avere effettuato le debite ricerche antiriciclaggio, al fine di essere certi che le esigenze di apertura di conti correnti esteri siano improntate ad esigenze legittime.  Vi offriamo anche carte di credito ricaricabili dove potete ricevere pagamenti.
 
S
U
P
P
O
R
T
O