Come richiedere i “fondi dormienti” o di successione in banche offshore?

Vota questo articolo
(0 Voti)

fondi dormientiChe dire dei "fondi dormienti", che sono stati per lungo tempo nelle banche senza essere toccati? Sappiamo che i rapporti bancari sono di solito a lungo termine e non è raro che, le banche perdono il contatto con i loro clienti, può succedere che le persone si trasferiscono in un altro paese o chiudano un’impresa, in queste situazioni si dimentica di aggiornare i dati del proprio account in banca. Oggi se si lascia un conto inattivo per più di 6 mesi, la banca può congelarlo quindi non si può accedere ai fondi.

Tutto questo è comune con nuovi regolamenti sempre più stretti, ad esempio, a Panama, se per cinque anni un conto rimane inattivo e nessuno lo reclama, questi "fondi dormienti" finiscono nelle mani dello Stato, stessa cosa succede in Spagna, dove conti, depositi o titoli depositati presso istituti finanziari, che non hanno subito alcun movimento per 20 anni sono considerati abbandonati e proprietà dello stato, ai sensi dell'articolo 18 della legge del Patrimonio delle Pubbliche Amministrazioni. Ciò ha permesso allo Stato spagnolo di aumentare di circa 7 milioni di euro all'anno la propria cassa. In seguito a queste leggi, ha preso sempre più interesse in tutto il mondo, l'assunzione di studi legali specializzati, come Caporaso & Partners, con una vasta esperienza in questi casi, che si fanno responsabili delle indagini e di attivare la procedura per recuperare, rapidamente questi fondi e/o eredità.

Di solito tutte le banche del mondo prevedono di poter perdere il contatto con i loro clienti e quindi, ogni istituzione stabilisce le misure da adottare in questi casi, le procedure che devono seguire i clienti o i loro eredi, per poter accedere ai fondi depositati nella banca.
conti dormenti svizzera medium

Tra le misure che le banche spesso utilizzano per affrontare i "fondi dormienti" appaiono: proteggere questi fondi da accessi illegittimi mediante misure organizzative per gestire questi beni a beneficio della avente diritto; inserire tutte le informazioni dei questi fondi, in un database centralizzato, a cui pochissime persone possono accedere. Nel caso della Svizzera, per esempio, il rapporto tra il cliente e la banca è considerato inattivo tra i 50 e i 60 anni dall’ultimo contatto con il cliente, i dati dei conti, che superano i 500 franchi svizzeri e per le cassette di sicurezza, di cui logicamente è sconosciuto il valore di ciò che contengono, vengono pubblicati.

In Svizzera, viene pubblicato il cognome, nome, la data di nascita e nazionalità del cliente e l'ultimo luogo di residenza o indirizzo noto. Qualcosa di simile vale per le società o altre persone giuridiche (naturalmente senza nome e data di nascita). Grazie a questo, le persone che non hanno informazioni concrete sull'esistenza di un conto bancario svizzero dormiente sono in grado di verificare la loro esistenza.

Il processo di richiesta da parte della banca può portare al ripristino del contatto con il cliente. Se questo accade, i fondi non saranno considerati inattivi, e la persona autorizzata potranno disporne. Ora, passato un anno dalla pubblicazione sul sito internet, senza alcuna risposta, i fondi diventeranno proprietà del governo federale.

Non tutte le giurisdizioni sono così aperte per questi casi come la Svizzera. Così oggi è conveniente, per le persone che sanno che hanno diritto a eventuali "fondi dormienti", invece di contattare direttamente la banca, utilizzare studi legali specializzati, come Caporaso & Partners. Utilizzando questi studi legali, si hanno più opzioni per accedere a tali fondi, in quanto questi studi legali conoscono la complessità di questi casi. Alcune persona sono a conoscenza dell'esistenza di questi fondi, ma non sanno esattamente in quale banca sono depositati, quindi è più conviene muoversi velocemente attraverso uno studio legale per recuperare i soldi a cui avete diritto.

Un dettaglio importante e da non sottovalutare, è che le banche non sono aperte alla condivisione di informazioni che portino a togliere i fondi dalla loro cassaforte, per questo sollecitano una serie di documenti prima di fornire qualsiasi tipo di informazioni, per facilitare ed accelerare queste procedure conviene appoggiarsi a studi legali specializzati.

Contattaci

Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo nome Email
Please let us know your message.
È necessario convalidare

 

S
U
P
P
O
R
T
O